Categorie
Ricette

Pacchero ripieno gratinato

I paccheri sono un tipo di pasta che si presta perfettamente per essere farcita. In questo caso, ho scelto un condimento classico di speck, spinaci e ricotta, ma il vero tocco in più è dato dalle nocciole tostate. Prova a replicare questa ricetta a casa tua e vedrai che esplosione di sapori unica!

  • 50 gr di besciamella
  • 50 gr di Parmigiano Reggiano
  • 200 gr di ricotta fresca
  • 100gr spek
  • 400 g di spinaci freschi o gelo
  • 1 uovo
  • 300 gr di paccheri
  • 40 gr di granella di nocciola
  • 2 spicchi d’aglio
  • 3 cucchiai di olio EVO
  • Sale e pepe q.b.

 

Come prima cosa portate a bollore una casseruola con dell’acqua salata e fate cuocere i paccheri.

In una padella, fate imbiondire l’aglio in camicia con un filo d’olio evo e aggiungete lo speck che dovrete tagliare a julienne. Unite gli spinaci freschi, quindi cuoceteli secondo il vostro gusto.

 

Quando saranno cotti tritateli e metteteli in una bowl con la ricotta, metà besciamella e l’uovo. Aggiungete infine il parmigiano reggiano ed aggiustate di sale e pepe.

Una volta che la pasta avrà raggiunto la cottura al dente scolatela e accendete il forno, portandolo ad una temperatura di 180°C.

Mentre il forno sta raggiungendo la temperatura desiderata, mettere in una sac a poche il ripieno di spinaci, quindi dopo aver scolato i paccheri e averli fatti raffreddare, farciteli uno per uno.

 

Per finire coprite i vostri paccheri con la besciamella e con della granella di nocciola preventivamente tostata in una piccola padella.

A questo punto mettete la pirofila con i paccheri in forno e lasciateli cuocere per circa 10 minuti. I vostri paccheri sono pronti per essere portati a tavola!

 

Categorie
Ricette

Torta di banane di Salvador Dalì

Forse molti di voi non sanno che il grande Salvador Dalì era un’artista a 360° che, tra le sue passioni, annoverava anche quella per la cucina! La ricetta che sto per presentarvi, proviene proprio da un suo ricettario ed il suo gusto vi lascerà a bocca aperta! Scopriamo insieme come preparare la torta di banane di Salvador Dalì!

  • 250gr di farina 00
  • 100gr di burro
  • ½ bicchiere d’acqua
  • 2 uova
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 8 limoni
  • 200gr di zucchero
  • 4 cucchiai di rhum
  • 4 biscotti secchi avanzati
  • 3 banane

 

Lasciate il burro fuori dal frigorifero per 2/3 ore poi, tagliatelo a cubetti e mettetelo al microonde per 15 secondi.

Disponete la farina a fontana e potete al centro di questa il burro e un pizzico di sale.

Sciogliete i due cucchiai di zucchero nell’acqua ed una volta sciolto aggiungetelo alla farina e al burro. Quando si sarà incorporato, aggiungete le uova una per volta. Avvolgete l’impasto con la pellicola e lasciatelo riposare in frigorifero per due ore.

Pelate due limoni con un pelapatate e bollite la zeste in poca acqua per 5 minuti, quindi tagliatela a julienne.

torta di banane  

Spremete cinque degli otto limoni, i rimanenti 3 tagliateli a rondelle fini e metteteli in una padella insieme alle zeste, al succo del limone e 200gr di zucchero. A questo punto fate cuocere per 20 minuti a fuoco lento.

Nel frattempo, schiacciate i biscotti secchi e versatevi sopra il rum. A questo punto togliete dalla padella le fette di limone e tenetele da parte, quindi aggiungete a questo “sciroppo” i biscotti con il rum e fate cuocere il tutto ancora cinque minuti.

 

La vostra frolla è pronta per essere stesa in una tortiera ad un altezza di 1 cm. Ma ricordate di forarla prima!

Versate quindi la base di limone e biscotti, coprite con le fette di limone candito e con delle fette di banana, ancora una spolverata di zucchero e il gioco è fatto! Non vi resta che cuocere a 210C per 25 minuti circa.

Guardate un pò il mio risultato e provate a preparala anche voi a casa!

 

Categorie
Ricette

Linguine con triglia e pesto mediterraneo

Immaginate di essere seduti in terrazza, il mare davanti a voi, con una leggera brezza marina che soffia per rinfrescarvi. In questo contesto immaginate di gustare le mie linguine con la triglia (marinata), profumate con un buon pesto mediterraneo fatto in casa. Siete pronti a scoprire questa seconda ricetta? Buona lettura allora!

  • 320g di linguine di grano duro
  • 300g di filetti di triglia
  • 80g di basilico
  • 30g di parmigiano reggiano
  • 20g di pecorino
  • 1 arancia buccia
  • 8 mandorle senza pelle
  • 4 pomodorini arrosto
  • il succo di 1 limone
  • q.b. olio extra vergine d’oliva
  • q.b. Sale e zucchero
  • q.b. Fiori eduli

 

Dopo aver pulito le vostre triglie e rimosso le lische tagliatele a cubetti. Versate in una ciotola del succo di limone, olio extra vergine d’oliva, un pizzico di sale e lo zucchero. Immergete i cubetti di triglia e lasciateli marinare.

Adesso preparate il pesto mediterraneo versando in un bicchiere di un frullatore il basilico, il pecorino, del parmigiano grattugiato e infine le mandorle. Se volete aggiungete la buccia d’arancia, un pizzico di sale e l’olio extra vergine d’oliva a filo.

Frullate il tutto con un frullatore a immersione fino a ottenere una salsa morbida e fluida. Una volta che il pesto è pronto fate cuocere le linguine al dente in abbondante acqua salata.

Quando saranno pronte scolatele direttamente in una padella. Non c’è bisogno di accendere il fuoco perché la pasta si mantecherà con il calore residuo della cottura.

Versate il pesto nella padella poco per volta e fate saltare gli spaghetti.

 

Impiattate le linguine e aggiungeteci sopra i pezzettini di triglia marinata e i pomodorini datterini scottati in padella. Condite con un filo d’olio extra vergine d’oliva e decorate con qualche fiore commestibile (vi consiglio i fiori eduli).

Categorie
Ricette

French toast del Ronz!

I miei French toast sono un piatto perfetto per chi vuole fare una colazione super golosa! Sono ideali da preparare quando abbiamo tempo, magari nel weekend, e vogliamo coccolarci! Il mio tocco in più? Lo sciroppo d’acero, per creare un effetto dolce-salato da brividi. Non vi resta che mettervi all’opera e divertirvi in cucina!

  • 8 fette di Pan Brioche o pane in cassetta integrale
  • 4 uova
  • 40 ml latte
  • 50 gr uvetta sultanina
  • 50 gr di mirtilli freschi
  • q.b. Zucchero di canna ( circa 8 cucchiaini da caffè )
  • q.b. Sale e pepe
  • 100gr burro ( per la cottura)
  • 8 fette di bacon

 

In una pirofila bassa e larga rompete le uova, aggiungete un pizzico di sale e iniziate a sbatterle aggiungendo poi il latte, l’uvetta e i mirtilli. Mescolate il tutto e tenetelo da parte.

Prendete una padella antiaderente, mettetela sul fuoco e aggiungete un cubettino di burro ; la quantità indicata infatti è sufficiente a cuocere tutte le 8 fette. Dovrete solo regolarvi su quanto burro aggiungere man mano in base alla capienza della padella.  Lasciate sciogliere il burro dolcemente a fuoco basso e aggiungete un cucchiaino di zucchero di canna.

Nel frattempo immergete una per volta le fette di “pan brioche” nel composto di uova e latte, girandole rapidamente da entrambi i lati. Posizionatele man mano nella padella dove nel frattempo si sarà sciolto il burro e lasciatele cuocere 2 minuti per lato.

 

 

 

Spolverate le fette con 1 cucchiaino di zucchero di canna  quindi giratele e attendete ancora 2-3 minuti, fino a che non saranno dorate. Quando saranno pronte tutte le fette trasferitele su un piatto per condirle.

Condite i vostri french toast direttamente sui piatti da portata, servendo un paio di fette per persona con il bacon croccante e, per creare un effetto dolce salato clamoroso, dello sciroppo d’acero!

Vi consiglio di servire i french toast appena preparati ed evitate di congelarli.